Nei giorni scorsi si è tenuta la prima riunione del Progetto di cooperazione transnazionale Leader “SEROI+ Smart Villages”, al quale il GAL Valle d’Aosta partecipa insieme ai GAL irlandesi Kilkenny Leader Partnership e Forum Connemara CLG e al GAL finlandese Leader Ravakka.

Il progetto vedrà il GAL Valle d’Aosta impegnato nella diffusione sul territorio valdostano dell’approccio Smart Villages, ambito tematico innovativo che mira a contrastare la carenza di servizi, lo spopolamento e l’isolamento delle aree rurali, attraverso l’utilizzo delle soluzioni digitali, della cooperazione e della reciproca solidarietà all’interno di una comunità. In particolare, l’attività sarà focalizzata sull’attuazione della metodologia SEROI+, che permette di valutare il ritorno economico, sociale e ambientale di un investimento, sulla base di valori e indicatori stabiliti con il coinvolgimento degli stakeholder locali.

L’obiettivo principale del progetto è quindi di lavorare insieme alle comunità locali, al fine di individuarne le reali necessità e co-progettare servizi che possano apportare il massimo beneficio sul territorio. Attraverso la metodologia SEROI+, sarà inoltre possibile fornire alle comunità coinvolte gli strumenti per giungere autonomamente all’individuazione delle azioni su cui investire per il futuro sviluppo dell’area. L’intento finale è di arrivare alla definizione di un modello di procedura “SEROI+ Smart Villages” che sia replicabile in diversi contesti rurali.

Il GAL Valle d’Aosta individuerà un’area pilota sul territorio regionale in cui verrà attuata la metodologia SEROI+, coinvolgendo gli stakeholder ed elaborando un piano di sviluppo che porterà all’erogazione di un servizio sperimentale alla popolazione.

Il progetto di cooperazione, partito a ottobre 2021, sarà operativo per tutto il 2022.